Come ululare alla luna, di Eli Easton

ululare alla luna

Autore: Eli Easton
Serie: Howl at The Moon, libro 1
Lunghezza stampa: 202
Editore: Triskell Edizioni
Lingua: Italiano
Traduzione a cura di: Deborah Tessari
Acquistabile qui

Trama:

Lo sceriffo Lance Beaufort non permetterà che arrivino dei guai nella sua città, nossignore. Rintanata nelle montagne della California, Mad Creek ha dei segreti da mantenere, come il fatto che metà della sua popolazione sia composta da “mutevoli”, cani che hanno acquisito la capacità di diventare umani. Discendente dai Border Collie sia da parte di madre che di padre, non esiste un protettore migliore di lui.
Tim Weston è alla ricerca di un rifugio. Dopo aver scoperto che il suo capo ha brevettato a proprio nome tutto il lavoro che lui aveva svolto sugli ibridi vegetali, Tim decide di lasciare il suo vecchio lavoro. Una cliente gli propone di usare il suo chalet a Mad Creek, e Tim ci vede l’occasione per un nuovo inizio. Ma il timido giardiniere ha la tendenza a impappinarsi con gli sconosciuti e a sembrare un bugiardo, particolarmente con uomini alfa stupendi come lo sceriffo Beaufort.
Di sicuro il giovane straniero allampanato fa saltare i nervi a Lance. È preoccupato per i coltivatori di marijuana che si stanno trasferendo a Mad Creek, e non è soddisfatto della storia che gli racconta il giovane. Lance decide che c’è bisogno di un po’ di lavoro sotto copertura.
Quando Tim investe con la sua auto un bellissimo collie dal pelo nero e lo adotta, è amore a prima vista sia per Tim che per il cane interiore di Lance. Fingere di essere un animale domestico metterà in grossi guai lo sceriffo Beaufort.

Recensione:

Odio dover fare questa recensione. Ne ho lette molte nel web, tutte positive, e vorrei potervi dare anch’io un’opinione simile, perché l’autrice mi piace molto. Ma non posso.
Ho trovato la storia insipida, superficiale e piuttosto scontata.
L’idea della trasformazione degli animali in esseri umani, sebbene poco approfondita, è anche originale, con la scintilla nata dal legame animale/umano, ma non basta. I personaggi sono carini e si fanno piacere, ognuno con personalità estremamente riconoscibili e caratterizzati, ma non basta. Sì, ce ne sono alcuni che attirano maggiore interesse, così come quelli che sembrano avere le potenzialità per diventare la coppia del prossimo libro. Ma. Non. Basta.
Non mi è piaciuta la trama, troppo semplicistica. Non mi sono piaciuti i “cattivi”, assolutamente anonimi e praticamente inutili. Non mi sono piaciute le dinamiche di coppia, poco chiare e certe volte contraddittorie.
Ho detestato uno dei due protagonisti, Tim. L’ho trovato inverosimile e sopra le righe. Viene presentato come un uomo, un ragazzo, con un passato di abusi, fisici e psicologici, con seri problemi a fidarsi, eppure reagisce in modo assolutamente incoerente in molte delle situazioni che gli si presentano. Una per tutte, la reazione alla scoperta del segreto di Lance e della cittadina. Se due minuti prima era pronto a buttare fuori di casa lo sceriffo a causa delle menzogne che questi gli aveva propinato, una volta scoperta la bugia più grossa di tutte – che è anche la causa della maggior parte di tutte le sue azioni – invece di infuriarsi ancora di più, come sarebbe logico aspettarsi, soprattutto visti i suoi trascorsi, gli perdona tutto, accetta incondizionatamente ogni suo aspetto magico e inspiegabile, gli giura amore eterno e praticamente gli si butta addosso. Il tutto in quindici minuti netti.
Per quello che riguarda le scene sensuali… Non saprei da dove cominciare. L’erotismo è una cosa che colpisce ogni individuo in modo diverso. Le scene erotiche di questo libro mi hanno colpita, forte, ma non in senso buono. E ancora una volta, per colpa di Tim.
Forse il problema maggiore, per quanto riguarda la coppia, risiede proprio in questo personaggio, che non è riuscito a farmi arrivare l’amore eterno che millanta di provare per il mutaforma. Lance è cotto come una pera (per motivi a me sconosciuti, ma in fondo è un cane che si trasforma in essere umano, posso accettare l’amore incondizionato e apparentemente immotivato), ma Tim… Tim si ritiene, e qui cito, “molto fortunato nel trovare un compagno dotato di un membro grassoccio e sostanzioso”… Ecco, Tim è contento di essersi trovato un figo con il cazzo grosso che gli possa stimolare la prostata, un maschione alfa che se lo scopi a dovere, punto. È tutto ciò che mi è arrivato.
Sempre a proposito di una delle scene di sesso del libro: ho trovato, in una di esse, un paragone poco felice e francamente anticlimatico, un’immagine a dir poco fuori luogo che è riuscita a lavare via tutta l’atmosfera erotica faticosamente creata fino a quel momento.
Torno a dire che ho letto moltissime opinioni positive su questo libro, e non metto in dubbio il fatto che possa piacere. Fatto sta che questa è una recensione in cui vi parlo delle mie impressioni personali, e a me non è piaciuto affatto, ho fatto una considerevole fatica per finirlo e non credo che lo rifarei.

Cate

P.S. Un saluto dalla mia nuova amica, la marmotta! XD

cucciolo-di-marmotta

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...