Y Negative, di Kelly Haworth

Y Negative

Autore: Kelly Haworth
Lunghezza stampa: 327
Editore: Riptide Publishing
Lingua: Inglese
Acquistabile qui

Trama:

Nelle ultime città sopravvissute in un mondo in rovina, il concetto di “donna” è stato dimenticato. Quelli così sfortunati da nascere senza il cromosoma Y vivono come cittadini di seconda classe in un mondo dominato dai masc.
Ember è Y negativo. È preso in giro, bullizzato e abusato da ogni masc che incontra, a lavoro e in palestra. Neppure il suo coinquilino Y negativo gli dà tregua. Desidera così disperatamente venire accettato come masc che è disposto a spendere i suoi soldi in testosterone artificiale al mercato nero piuttosto che in cibo. Qualcosa deve cambiare, ha bisogno di una svolta nella sua vita, ma non ha idea di come trovarla.
Jess è un masc che ama studiare i modi in cui sarebbe possibile far rinascere il loro mondo devastato. Il suo ragazzo gli sta facendo pressioni per fare un passo avanti nella loro relazione e suo padre si aspetta che rilevi la ditta di famiglia. Non vede l’ora di potersene andare dalla civiltà per la sua ricerca periodica nelle zone selvagge.
Quando Jess offre a Ember un lavoro, le loro vite collidono nel deserto desolato e la loro attrazione iniziale si trasforma in una relazione che disgusta tutti quelli attorno a loro. Presto, i loro sforzi per stare insieme e poter essere ciò che sono si trasformano in una lotta per la sopravvivenza.

Recensione:

Un mondo in cui il concetto di donna e femminilità non esiste, in cui esistono solo i masc, che dominano il mondo, e gli Y negativi, utilizzati unicamente come incubatrici e poi trattati al pari di rifiuti dell’umanità. Un mondo in cui l’eterosessualità è considerata un abominio della natura. Ammetto che la trama mi aveva accattivata, aiutata certamente dalla splendida copertina. Purtroppo, però, sono rimasta in parte delusa.
La storia è a tutti gli effetti un distopico post apocalittico. In questo mondo del futuro, i pochi umani sopravvissuti devono rifugiarsi all’interno di città protette. Per sopravvivere, utilizzano l’energia solare e coltivano il cibo in enormi serre. Non si vedono in giro animali o insetti. Il mondo esterno è una landa desolata devastata da nebbie e piogge acide.
E non esistono le donne.
Nel corso della storia, il concetto di femminilità è andato perduto. I masc sono il sesso principale, i “normali”, mentre quelle anomalie genetiche chiamate Y negativi sono esseri umani di seconda categoria che hanno il compito, fin da giovani, di aiutare la specie umana a sopravvivere fungendo da incubatrici per i figli dei masc, prodotti artificialmente grazie all’ingegneria genetica. Una volta terminato il loro dovere verso la società, gli Y negativi sono “liberi” di vivere la propria vita. Alcuni scelgono di restare come sono, creandosi una vita semplice lontana dai masc. Altri invece cercano di amalgamarsi il più possibile, facendosi operare per rimuovere i seni e utilizzando ormoni sintetici per sviluppare caratteristiche fisiche simili ai masc, diventando così degli andro. In ogni caso i rapporti, sessuali e sentimentali, tra le due categorie sono visti come abomini, e tutti gli eterosessuali finiscono per venire emarginati ulteriormente dalla società, siano questi masc o Y negativi.
Ember è un andro, ed è etero. Jess è un masc, ed è gay, ma si trova improvvisamente attratto, fisicamente ed emotivamente, da Ember. Tutta una serie di vicende li porterà a iniziare una relazione proibita, ma anche a scoprire molti dei segreti tenuti da sempre nascosti per salvaguardare il potere di pochi.
Come dicevo prima, la trama è estremamente intrigante e senza dubbio originale! Ed è certamente il pregio maggiore del libro.
Purtroppo, però, l’autrice è estremamente logorroica e dispersiva, inoltre rende le dinamiche di questo mondo troppo confuse, molto più di quanto dovrebbero esserlo per mantenere un giusto velo di mistero.
Si capisce che il libro è stato accuratamente studiato e che indubbiamente è nato da un lungo lavoro. Ma è veramente troppo lungo e pesante, non dà attimi di respiro. L’atmosfera cupa che aleggia su tutta la vicenda non si solleva neppure in quei pochi spazi che si prende la storia d’amore tra i due. Vista l’ambientazione, è assolutamente giusto il clima tetro, ma l’eccessivo numero di pagine e la mancanza quasi totale di toni più leggeri trasforma la cupezza in opprimente depressione, e il lettore arriva in fondo sfinito.
La conclusione lascia ampio spazio a un seguito e nonostante tutto spero davvero di poter leggere ancora di questo mondo.
Consiglio la lettura ai curiosi, a chi vuole leggere e gustarsi qualcosa di diverso. Va letto, però, con la consapevolezza di ciò che si sta per affrontare: una lunga e penosa camminata in una scura landa desolata, con uno sprazzo di speranza finale che non è però in grado di cancellare del tutto il peso opprimente delle precedenti 300 pagine.
Un libro, per così dire, per farsi positivamente del male.

Cate

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...