Chase nell’ombra, di Amy Lane

AeP - Chase nell'ombra

Autore: Amy Lane
Serie: Johnnies, libro 1
Lunghezza stampa: 372
Editore: Dreamspinner Press
Lingua: Italiano
Traduzione a cura di: Deborah Tessari
Acquistabile qui

Trama:

Chase Summers: un ragazzo d’oro. Una bella ragazza, dei buoni amici e un futuro promettente.
Ma nessuno conosce il vero Chase.
Chase Summers ha una lametta da rasoio appoggiata al polso e l’odore dell’addio al suo amante appiccicato alla pelle. C’è una porta nel suo cuore, così spaventosa che preferirebbe morire piuttosto che aprirla, e le bugie che ha utilizzato per tenerla chiusa diventano più deboli a ogni tocco proibito. La vita di Chase è in disfacimento e la decisione di liberare la sua sessualità in segreto ha contribuito a mandare in pezzi la sua mente più velocemente.
Chase ha la possibilità di vivere un amore vero e salvarsi. Può anche aver incontrato Tommy Halloran nel mondo del gay a pagamento – mondo in cui non importa il numero di amanti, l’importante è girare una buona scena – ma se vuole la guarigione che l’amore di Tommy ha da offrirgli, dovrà trovare il coraggio di lasciare l’ombra del passato per la luce del sole. Potrebbe voler dire chiedere troppo a un uomo che ha passato tutta la vita a nascondere il suo vero io. Chase lo sa fin troppo bene: le sole cose che prosperano nell’oscurità di un cuore sono i demoni personali che amano guardarci sanguinare. 

Recensione:

C’è una porta nella testa di Chase, una porta rossa. Una porta dentro cui nasconde se stesso, il vero se stesso. Perché Chase non può essere se stesso, o i cardini cederebbero, la porta si aprirebbe e lui finirebbe sommerso sotto una valanga di acqua rossa.
Amy Lane è una scrittrice fantastica, ormai è un dato di fatto. I suoi libri non sono mai facili, difficilmente i suoi protagonisti prendono la strada più semplice e spesso toccano il fondo nel modo più duro e cupo possibile, eppure ogni volta ci regala delle storie piene di amore e speranza. Sembrerebbe quasi un controsenso, un’intensa luce nel buio più totale. I suoi libri sono questo, e ogni volta riesce a meravigliarmi.
La storia di Chase non è un’eccezione. Mi ha profondamente emozionata e colpita. Lui, bello come il sole, il ragazzo perfetto con la fidanzata perfetta, il futuro perfetto… in realtà non è che una grossa bugia.
Chase è un ragazzo che vive la vita di qualcun altro con il preciso intento di non essere se stesso, perché essere se stesso, ammettere di essere gay, significherebbe ammettere cose che non è pronto ad accettare, significherebbe riaprire antiche ferite che non hanno mai smesso di sanguinare.
Ma poi incontra Tommy e il vero se stesso comincia a combattere il Chase perfetto. Quando questo succede, Chase si perde e l’unico modo per riprendere il controllo della sua vita sembra essere un gesto estremo, che affonda le sue radici nel passato nascosto dietro la porta rossa.
La porta rossa. Il mare rosso. Il sangue. Il Natale. Le urla. Le biciclette. Loki. Il ragazzo sullo schermo.
Guarda e vive tutto da lontano, distaccato, perché la vicinanza è pericolosa. La vicinanza è troppo sincera, e lui vive in un mondo di bugie che lo proteggono e al contempo lo rendono prigioniero, ma lo soffocano anche. Fino a costringerlo a esplodere, a morire o a rinascere.

“Che bello,” ammise e Tommy annuì. I loro occhi si incontrarono, lucidi e senza parole: “Non l’ho mai pensato, ma è bello essere figlio di qualcuno.”
“È bello essere il tutto di qualcuno,” ribatté Tommy serio.
“Tu sei tutto per me. Avrei potuto vivere tutta la vita chiuso nella mia testa, ma tu mi hai obbligato a venirne fuori.”

Non so come parlarvi di questo libro. Davvero, è difficile. Ma mi è piaciuto così tanto che, appena l’ho finito, sono corsa a comprarmi i seguiti in inglese!
Ma ha ugualmente delle pecche, o così le ho percepite. Niente di eclatante, più una sensazione personale direi. Delle frasi, delle espressioni, a volte delle semplici parole. Ho trovato alcuni pezzi molto confusi, poco comprensibili se non con varie riletture e un pizzico d’intuito. Non so se si tratta di un problema di traduzione o se piuttosto è lo stile della stessa autrice, che usa molto spesso frasi eccessivamente contorte ed espressioni poco chiare. E, onestamente, un po’ mi sono stufata dei lavori a maglia che troviamo, quando più quando meno, in ogni suo libro!
Ma sono particolari trascurabili.
La storia è molto bella, con personaggi interessanti e dà una visione del mondo del porno diversa da quella che ho trovato in altri libri, anche se credo sia molto, molto ottimistica rispetto alla realtà. Le scene di sesso sono molto esplicite ed entusiaste, ma mai volgari. Nonostante io preferisca tonalità più lievi, non mi sono dispiaciute. E per quello che riguarda i sentimenti… Amy Lane ci regala un giro sulle montagne russe! Non credevo di poter odiare a tal punto un personaggio e, contemporaneamente, adorarlo tanto. Una continua girandola di emozioni.
È soprattutto ai lettori un po’ masochisti, passatemi il termine, come me, a noi che amiamo farci strapazzare un po’ il cuore, che consiglio di leggere Chase nell’ombra. Di certo non resterete delusi.

Cate

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...