Demon of Mine, di Rayna Vause

DemonOfMine

Autore: Rayna Vause
Serie: Hell Inc., libro 1
Lunghezza stampa: 200
Editore: Dreamspinner Press
Lingua: Inglese
Acquistabile qui

Trama:

La scalata aziendale può essere un vero inferno…
In quanto demone esattore, Zavier concede ai suoi “clienti” un singolo desiderio in cambio della loro anima. Il suo lavoro fa schifo, ma una volta che hai stretto un patto con la Corporate South sei di loro proprietà. Il problema è che Zavier non è molto bravo come demone esattore, con la sua tendenza a rifiutare l’autorità e a trovare, per i clienti più meritevoli, delle scappatoie per liberarsi dei loro contratti. È sotto scrutinio da parte del capo del suo dipartimento, che amerebbe vederlo bruciare, letteralmente. Deve solo concludere un semplice patto per togliersi di dosso il suo superiore. Invece incontra Ryan.
Ryan sta cercando disperatamente un modo per salvare la sorella, in punto di morte. Non crede nella magia o nei demoni, ma è a corto di opzioni. Zavier non è ciò che si era aspettato di trovare in un demone e ancora più inaspettata è la forte sensazione di familiarità… una familiarità molto intima.
Mentre cerca di liberare Ryan dal suo contratto, Zavier scopre alcuni segreti oltraggiosi, persino per gli standard della South. Renderli pubblici potrebbe costargli tutto, ma potrebbero essere la sola speranza di Ryan.

Recensione:

Le premesse erano interessanti, mi piacciono gli urban fantasy e m’intrigava l’idea di un demone esattore. Purtroppo, però, non si sono concretizzate nel modo giusto.
La storia non è male e i personaggi hanno spunti interessanti, ma niente di memorabile. Lo stile dell’autrice, poi, non mi ha particolarmente entusiasmata.
Mi è sembrato che tutto andasse davvero troppo di fretta. Innamoramenti lampo e poco spiegati, intrighi approssimativi, personaggi ed eventi importanti descritti poco e male. Inoltre, nonostante la tensione sessuale tra i due sia da subito molto intensa, le scene di sesso sono piuttosto deludenti e banali, nonostante i personaggi non esitino a definirle “il miglior sesso della mia vita”… Mi viene da chiedermi che razza di esperienze abbiano avuto prima!
La trama generale è piuttosto carina, così come l’idea di “rivedere” i concetti di Paradiso e Inferno, trasformandoli in corporazioni aziendali rivali (Nord e Sud): un inferno burocratico in cui la punizione peggiore è passare l’eternità in un cubicolo, legato per sempre a uno schermo e a una scrivania, e un paradiso di cui si sa davvero poco ma che sembra elargire i suoi doni con estrema parsimonia e solo come premio per impegno e sacrifici. Che poi, in effetti, non si allontana molto dalla realtà dei giorni nostri, in cui lavori ripetitivi, monotoni e privi di qualsiasi iniziativa personale ci annientano come persone, mentre una società conformista ci riduce a macchinette prive di spirito, anime immolate all’uniformità, rese sterili e grigie, incapaci quasi di distinguersi le une dalle altre.
Carina l’idea. Peccato sia stata poco sfruttata.
Altra cosa che potrebbe intrigare è la relazione segreta tra due personaggi secondari (che presumo verrà sviluppata nel prossimo libro della serie), ma sebbene uno dei due sia un personaggio davvero ben riuscito, l’altro resta comunque piuttosto anonimo (e antipatico) e l’alchimia tra loro a stento si fa notare. Non lascia con quel desiderio irrefrenabile di volerne sapere di più che invece ho trovato in molti altri libri con sottotrame di questo tipo.
In conclusione, la mia personale opinione è che Demon of Mine è un libro piuttosto trascurabile. Non dico sia brutto, ma mi ha lasciata davvero indifferente. Personalmente non lo consiglierei.

Cate

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...